lunedì 8 dicembre 2008

MUSICA







"Osserva un gregge impazzito o una mandria di puledri al galoppo, liberi nel calore della loro natura selvaggia; se lo squillo d’una tromba o la cadenza d’un canto giunge alle loro orecchie, li vedrai fermarsi di botto e pel solo potere della musica vedrai i loro occhi furenti placarsi in uno sguardo immobile e mansueto. Non v’è, insomma, natura aspra e collerica che la musica non riesca a calmare: ecco perché il poeta ci ha descritto il potere di Orfeo sugli alberi, sulle pietre e sulle onde. L’uomo nel cui cuore la musica è senza eco, l’uomo che non si commuove a un bell’accordo di suoni, è capace di tutto, di tradire, di ferire, di rubare, e i moti del suo spirito sono foschi quanto la notte e le sue passioni nere quanto l’inferno. Non ti fidare di lui. Ascolta la musica”. (William Shakespeare)






"Dove le parole finiscono, inizia la musica."(Heinrich Heine)

8 commenti:

Anonimo ha detto...

Complimenti Geli, blog strutturato in maniera eccellente e di grande fascino ,noto con estremo piacere la tua grandissima crescita fotografica,inconfondibile per eleganza la tua visione dello scatto,dove posizioni con acume il sogetto.Felicissimo di questo tuo nuovo spazio,con stima sincera.
Ale

gegè ha detto...

Grazie Ale.
Sei il mio "primo commento".......

gmg ha detto...

Complimenti per le foto Gelinda! Tecnica, occhio e capacità compositiva....davvero belle!
Mi piace anche la veste grafica del tuo blog. Verrò a trovarti. Saluti
gmg

Anonimo ha detto...

Almeno riavro' il piacere di poter apprezzare i tuoi lavori.

Molto bella la veste grafica del tuo spazio.

Mimmo

Anonimo ha detto...

Quì potrai scrivere anche tu " Che le galline fanno troope uova "
Nessuno potrà impedirtelo.
La fotografia nasce dalle piccole cose che troviamo ogni giorno per strada.
Dalla semplicità nei rapporti con gli altri.
Non dobbiamo arrivare da nessuna parte.
Non dobbiamo avere velleità artistiche.
Non dobbiamo egergi a maestri, non siamo le persone adatte.
Dobbiamo solo però scandire ad alta voce ai mediocri.....Io sono io e voi non siete un.....cazzo ( si può dire cazzo ? ).
" A tarda sera io e il mio illustre cugino De Andrade
eravamo gli ultimi cittadini liberi
di questa famosa città civile
perché avevamo un cannone nel cortile. " De Andrè

Geppo

Anonimo ha detto...

Qui si può dire tutto..........
Nessuna censura..........
Gegè

Anonimo ha detto...

Bene adesso dobbiamo solo aspettare e sperare che a noi si uniscano altri " Uomini Liberi ".
Geppo

Anonimo ha detto...

Bellissima impostazione Gelinda, si guarda con molto piacere. Riguardo alle foto sai già, ammiro ed apprezzo sempre di più le tue ricerche e la qualità dei risultati. Ciao
Marco (Furio Perini)